IL GIOCO PUO' CAUSARE DIPENDENZA - IL GIOCO E' VIETATO AI MINORI DI ANNI 18 - INFORMAZIONI SULLE PROBABILITA' DI VINCITA SONO SU WWW.AAMS.GOV.IT

Gratta e Vinci con maggiori possibilità di vincere

 

I Gratta e Vinci non sono tutti uguali, non solo per le differenze di prezzo, per la vincita massima che si può realizzare o ancora per le diverse tipologie di gioco, ma soprattutto perché le probabilità di vittoria cambiano da serie a serie.

Si dice spesso che la fortuna è cieca, ma a volte può essere aiutata!
Sapevate che non tutti i gratta e vinci offrono le stesse possibilità di vittoria, anche se si spende la stessa somma?

Ebbene si, alcune serie si dimostrano più fortunate di altre, questo è quanto è uscito fuori da un servizio trasmesso dell’emittente televisiva La 7, grazie ai calcoli effettuati da “il Salvagente”, un settimanale dei diritti dei consumatori.

Chi Vince di più – Scegliamo Bene

Ad esempio, mettiamo a cronfronto Megamiliardario e Colpo Vincente

Il prezzo è per entrambi di 10€

Le probabilità di vittoria sono del 18,32% per Colpo Vincente, mentre per Megamiliardario si fermano al 10,77%, una differenza colossale se consideriamo che con la stessa cifra si può scegliere quale acquistare. La restituzione ai giocatori si attesta invece rispettivamente al 77,97% e al 75%, percentuali molto simili, e ciò dimostra che Colpo vincente distribuisce meglio il montepremi, mentre Megamiliardario si concentra più sul Super premio 1.000.000€,  la percentuale di vincità è molto bassa, lo 0,60 per milione, ma 4 volte superiore a Colpo Vincente che comunque ha il premio massimo raddoppiato, 2.000.000€.

A volte spendere meno non significa fare un migliore investimento.

I gratta e vinci “portafortuna“, vincita massima 10.000€, e “sette e mezzo” con vincita massima 7.000€ non sono certo i più convenienti. La probabilità di vittoria è del 10,82% per il primo e di 8,36% per il secondo, per non parlare del denaro che ritorna ai giocatori, 59% e 54%.

Ciò significa che dei soldi accumulati dalla vendita delle due serie, solo la metà ritorna agli scommettitori, mentre il 50% rimane nelle mani di Lottomatica (la società che si occupa della gestione) e lo stato. Anche “Un due tris” ha percentuali simili, l’8,30 e il 53,99, solo che la vincita massima scende a 5.000€

I Gratta e vinci da 2 euro, come “oroscopo” e “Dado Matto” si pongono invece in una posizione intermedia. Probabilità di vittoria 9,91% al primo e 12,10% al secondo. Le percentuali di retrocessione sono del 66,36% e del 61,15%. In questo caso Lottomatica trattiene il 40% degli incassi.

Conclusioni

Sembra che più elevato sia il costo del biglietto, è più aumentano le possibilità di vincere almeno un premio superiore alla propria giocata. Quindi, no ai gratta e vinci da pochi euro, sono solo soldi regalati con vincite massime non molto elevate. Se proprio si vuole tentare la fortuna, meglio rischiare qualche euro in più e per superpremi da uno o due milioni di euro.

 
You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

*